Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
4 gennaio 2013 5 04 /01 /gennaio /2013 23:13

Tiramisu-con-savoiardi.jpg

Il tiramisù con caffè, crema e cioccolato, altro che tiramisù, con tutti questi ingredienti, anche con ricotta, zucchero e uova è un bell’inizio sostanzioso per tutta la giornata, e lo possono mangiare anche i bambini, è un dolce che normalmente viene fatto col caffè, per questo non l’ho fatto quasi mai, ma in questa mia variante penso che lo farò più spesso e grazie alla persona che mi ha fatto la richiesta di questo dolce, mi sono avventurata a fare questo tiramisù, ditemi, com’è, io l’ho messo per un giorno nel frigo, dopo l’ho mangiato e io e i  miei l’abbiamo trovato eccelso, una delizia è una golosità,  permettetemi di dire che è proprio una vera specialità, una golosità.

 

Ingredienti:

Il caffè di una caffettiera da 3 tazzine, allungate con 2 tazzine di acqua bollita con 5 cucchiaini di zucchero, mescolando bene caffe e l’acqua zuccherata  in una zuppiera;

A parte fate sciogliere 3/4 di una tavoletta di cioccolato fondente spezzettatelo in un pentolino contenente 3 tazzine d’acqua più 1 da tenere da parte bollita senza zucchero, poi in una ciotola mettete 3 cucchiai  colmi di cacao amaro in polvere con 3 cucchiai di zucchero e mescolate bene questi due ingredienti, dopodichè aggiungete un pò di acqua senza zucchero che avete fatto bollire precedentemente, tenendo 1 tazzina prima da parte, mescolate bene e senza grumi, poi aggiungete un pò di cioccolata calda che avete fatto sciogliere nel pentolino e mescolate bene, dopo di che potete versarlo nel pentolino dove c’è la cioccolata sciolta e mescolate ancora bene, poi accendete dinuovo il fuoco sotto al pentolino e sempre girando col cucchiaio di legno fate bollire tutta la cioccolata per un attimo e subito dopo lo riversate nella ciotola bella capiente ad intiepidirsi e anche questa è fatta. Ora veniamo alla crema  pasticciera  che è un procedimento un pò lungo quindi và preparata per prima:fate riscaldare mezzo litro di latte meno due tazzine che terrete da parte che dopo vi serviranno, nel latte metteteci la buccia sottile di mezza arancia e un cucchiaio di zucchero cosi non si forma il panno e quando il latte è bello caldo spegnete il fuoco; vi ho detto che il procedimento è un tantino lungo perchè in questa crema c’è anche la ricotta e andrebbe preparato il giorno prima quindi prendete 3 piatti in ogni piatto ci mettete questi ingredienti 4 tuorli d’uovo con 2 cucchiai di zucchero e sbattetelo, nell’atro piatto dove havete messo il bianco delle quattro uova sbattetelo bene con un cucchiaio di zucchero e nel terzo piatto ci sono 200 grammi di ricotta romana e 2 cucchiai di zucchero, mescolate bene e schiacciate con una forchetta, poi aggiungete ancora 2 cucchiai di zucchero a velo e mescolate ancora e schiacciate con la forchetta, diventando una ricotta molto leggera e cremosa. Accendete sotto alla pentola del latte e togliete con una forchetta la buccia d’arancia ora mettete una noce di burro  bisogna unire i tuorli che avete sbatuto e diluito con una tazzina di latte freddo che avevate da parte sbattetelo e mescolate con il latte che è sul fuoco e girate col cuchiaio di legno continuamente spegnete ilfuoco ora  mescolate l’abume montato a neve con la ricottacon la forchetta da giù a sù poi aggiungegli l’altra tazzina di latte freddo e mescolate ancora bene e aggiungetelo alla crema  che è nella pentola e mescolate bene tutto e senza farlo attaccare alla pentola  girando sempre fate cuocere ancora un attimo poi spegnete il fuoco, ora preparate in un piattino un cucchiaio di farina bianca 00 un cucchiaino di zucchero semolato e 1cuchiaino di zucchero a velo e a questi tre ingredienti metteteci due cucchiai di crema e nel piattino schiacciate mescolando bene e mescolando aggiungete mezza presa di liquore, dopodichè versatelo nella pentola dove c'è la crema, girate il tutto col cucchiaio e senza farlo attaccare, sul fondo fatelo cuocere e bollire un po', aggiungendo ancora una delizia: la spremuta di un mandarino.

 

Occorre 200 grammi di ricotta, zucchero semolato e a velo una busta, farina, quattro uova. mezzo litro di latte, burro, cacao amaro in polvere, una tavoletta di cioccolato amaro fondente, il succo di un mandarino, una buccia di mezza arancia mezza presa di liquore e occorrono 50 savoiardi.

Esporre nel vassoio il dolce tiramisù: imburrare leggermente il vassoio di vetro possibilmente ovale, mettere la crema alta mezzo centimetro, mettere sopra una fila di savoiardi bagnandolo uno per uno nel caffè, ma prima date una mescolata al caffè, poi i savoiardi  che avete messo sulla crema bagnati prima nel caffè, appoggiate sopra un altro strato di crema, dopo girate la cioccolata nel suo contenitore e bagnate uno per uno i savoiardi  mettendoli sempre  sulla crema nel vassoio e ancora uno strato di crema sopra, ora la terza fila sopra di savoiardi vanno bagnati nella crema, ma prima va mescolata e uno per uno vanno messi bagnati nella crema e messi nel vassoio un pò distaccati un dall'altro e lasciando ai lati due savoiardi in meno, dopo solverate con un passino il cacao amaro, mescolato con un pò di zucchero semolato e a velo, ma non coprite tutta la superficie in maniera un pò artistica come nella foto e i due savoiardi che abbiamo li: strofinandoli a fiocchi vanno sul tiramisù.

E dopo tanto saporito lavoro mettetelo nel frigo per un giorno o per una notte è molto più buono: se poi lo si mangia insieme a gli altri vale di più questo dolce tiramisù.

Condividi post

Repost 0
Published by Anna Rinaldi
scrivi un commento

commenti

Matteo Montesi 01/06/2013 04:25

Signora Anna, vedo che la mia attesa è stata ripagata con una ricetta davvero speciale.
La ringrazio molto..
Domani mi ci metto e provo a farlo..
Un caro saluto a lei e a quel mattacchione del suo figliolo.

Matteo

Anna Rinaldi 01/06/2013 18:17



Caro Matteo questo dolce sono riuscita a farlo tra la sera del giorno 20 e la notte del giorno 21, quindi è stato facile metterlo nel frigo e mangiarlo la sera del 21 insieme alla famlglia: ed
era davvero buono, volevo mettere la ricetta anche per il giorno 21, ma ho avuto troppi impegni ma per fortuna adesso sono riuscita a scriverlo, grazie che lo ha apprezzato molto.



Presentazione

  • : Blog di Anna Rinaldi
  • Blog di Anna Rinaldi
  • : Poesie, scritti autobiografici, consigli vari, monologhi, prosa, saggi, canzoni e riflessioni; il suo mondo ottimista porta alla luce ricordi lontani, sogni e speranze, con lo sguardo proiettato sull'intero Universo che la circonda.
  • Contatti

Cerca Nel Sito