Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
4 febbraio 2014 2 04 /02 /febbraio /2014 21:35

Struffoli-napoletani.jpg

Ricetta tradizionale o ricetta segreta? Ebbene vi do tutte due le ricette: farina, uova, zucchero, miele, cedro candito, ciliegie candite, uva sultanina se volete, confettini arcobaleno e codette e anche confetti bianchi e argento  se è Natale o Capodanno.

Versione tradizionale: mettete 400 grammi di farina sul tagliere più 150 grammi di zucchero e mescolate bene, in un piatto fondo mettete 2 uova intere e 2  tuorli e dentro 6 cucchiaini di zucchero e sbattete bene con la forchetta anche un pizzico di sale cioè un quarto del cucchiaino,una spremuta di 2 mandarini una presa di liquore e olio mezza tazzina e mescolate tutto.

Ora prendete i 50 grammi di burro che precedentemente avrete schiacciato con la forchetta in un piattino insieme a 1 o 2 cucchiai di farina zuccherata che si trova sul tagliere e mescolatelo bene alle uova; precedentemente fate sciogliere un quarto del cubetto di lievito birra in una mezza tazzina di acqua essendo sciolta mettete un cucchiaio di solo farina mescolate e mettetelo nel mezzo della farina che si trova sul tagliere aggiungete mezza tazzina di latte e mescolate con quel poco di impasto di lievito che è nel mezzo dopo di ciò aggiungerete anche tutto il composto delle uova sbattute che è nella zuppiera, con la mano schiacciate e mescolate sempre nel mezzo mentre girate questo assorbe la farina e l’impasto è fatto, impastatelo ancora un po’, dategli una forma rotonda e lunga  spolverate con un po’ di farina  coprite con un panno e lasciatelo riposare per mezzora dopo questo tempo tagliate una fetta per volta larga un centimetro abbassatela sul tagliere spolveratela e tagliatela in due o tre strisce poi li arrotolate e li tagliate piccoli piccoli e man mano che li fate, spolverateli con la farina, muoveteli per togliere quella in più, metteteli nel piatto e da li nell’olio d’oliva caldo che è nella padella, li fate friggere e appena vengono in superficie girateli un attimo ancora e come imbiondiscono prendeteli con la cola pesce, fate colare per un istante l’olio, appoggiateli in un piatto grande senza la carta assorbente, perché quando si frigge con l’olio d’oliva e a temperatura giusta  non vi è alcun cospicuo assorbimento, quindi con la cola pesce prendete subito gli altri a massimo possiamo farli diventare biondi dorato ma non di più, quindi friggete una giusta quantità per volta, per dare anche più spazio agli struffoli quando friggono di muoversi e crescere; anche quando sono crudi non bisogna esagerare a tagliarne tanti, se no si attaccano quindi deve essere tutto moderato.

Ora  che finalmente avete fritto tutti gli struffoli, prendete una pentola larga e alta, metteteci dentro 250 grammi di miele mille fiori, mezzo cucchiaio di zucchero e una spremuta di due mandarini: che fanno parte di una mia ricerca che propongo per la delizia della gastronomia: invenzione che fa parte della mia ricetta segreta, che vi darò.

 

Accendete il fuoco e fate riscaldare questi tre ingredienti, amalgamate col cucchiaio di legno e metteteci dentro tutti gli struffoli che avete già fritti girate mettete il cedro e spegnete, poi i confettini arcobaleno girate tutti gli struffoli ancora nella pentola e ancora caldi sul piatto di portata  e guarnite ancora  con  confetti canditi e ciliegie, buona degustazione.

Condividi post

Repost 0
Published by Anna Rinaldi
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di Anna Rinaldi
  • Blog di Anna Rinaldi
  • : Poesie, scritti autobiografici, consigli vari, monologhi, prosa, saggi, canzoni e riflessioni; il suo mondo ottimista porta alla luce ricordi lontani, sogni e speranze, con lo sguardo proiettato sull'intero Universo che la circonda.
  • Contatti

Cerca Nel Sito